FANTOMETTE - COSMESI FLUIDA

09.04.2020

Ci sono prodotti che una volta che li utilizzi intuisci che dietro quella boccetta che tieni tra le dita c'è qualcosa di unico e particolare, un mondo a se, e ti spingono a volerne sapere di più. FANTOMETTE di Douces ANGEVINES è uno di quelli. In effetti la filosofia sulla quale si fonda tutta la produzione di questi cosmetici fluidi è affascinante e ci riporta ad un mondo lontano ed ancestrale oramai dimenticato dai più. Esatto parliamo di Cosmetico Fluido che non è né crema ne' olio ma "Puro Oro Liquido Vegetale", vale a dire una alleanza estremamente raffinata di resine e macerati di fiori e piante fresche, oli vegetali puri spremuti a freddo e rari oli essenziali distillati lentamente con vapore. Prima di parlare nello specifico di questo struccante vi scriverò poche righe sintetiche riguardo questo marchio per farvi capire di cosa stiamo parlando e nella speranza di incuriosirvi a tal punto da andare voi stesse a visitare il loro sito.
Parole chiave a mio avviso che racchiudono il know-how ed i valori fondamentali di questa azienda sono: NATURA-RISPETTO- TEMPO. In questo mondo ovattato tutto è rallentato. In questa dimensione il TEMPO è re. Tutto si rifà fedelmente a metodi ancestrali, ad antichi ritmi biologici e naturali della natura e ai calendari solari e lunari, alla conoscenza delle piante medicinali come da tradizione medievale degli erboristi che viene integrata con le conoscenze attuali ma senza forzature o stravolgimenti. Tutto a partire dalla coltivazione di piante selvatiche e medicinali, alla raccolta, ai metodi di produzione avviene nel massimo rispetto per l'ambiente e per i tempi della natura. La raccolta di piante e fiori, l'essicazione, la miscelazione, la macerazione e tutti i vari processi di trasformazione seguono i ritmi delle stagioni e cicli lunari senza accelerazioni al fine di mantenere intatte le loro virtù e preservare tutti i loro preziosi nutrienti.
Qui parliamo di veri e propri fluidi alchemici di bellezza molto complessi. Gli ingredienti utilizzati per creare questi fluidi di bellezza sono purissimi e di altissima qualità provenienti dal giardino medievale interno a questa azienda coltivato con i principi della biodinamica dove troviamo piante vegetali, selvatiche e medicinali. La produzione, incredibile ma vero, è interamente manuale dalla raccolta al prodotto finito, non ci sono fabbriche o macchinari, ne' grandi produzioni, ma si lavora e si produce a misura d'uomo, si raccoglie solo ciò che si può trasportare a mano, ogni processo viene eseguito rigorosamente a mano concedendo tutto il tempo necessario ai vari ingredienti di rilasciare tutte le loro virtù per aumentare l'efficacia dei principi attivi e quindi ogni produzione non potrà superare che alcune decine di litri. Anche il profumo che si sprigiona da questi fluidi ed in particolare da Fantomette è essenziale, puro, naturale...una vera esperienza sensoriale ...così intenso e profondo che riesce ad operare una influenza estremamente benefica sui nostri umori e di conseguenza sulla bellezza della nostra pelle.
Veniamo finalmente a FANTOMETTE, un fluido vegetale estremamente delicato composto da una selezione di oli pregiatissimi che rimuove efficacemente ma delicatamente il trucco anche quello più resistente. Elimina tutte le impurità ma rispetta l'equilibrio della pelle e lascia una piacevole sensazione di benessere. Io non sono abituata a lasciarmi andare a facili entusiasmi o apprezzamenti sopratutto se parliamo di struccanti poiché sono estremamente esigente e selettiva tanto è vero che sono anni che utilizzo uno struccante occhi non bio perché non ho mai trovato una alternativa all'altezza. Ma questo struccante mi ha davvero sorpreso. Voi sapete che io utilizzo un trucco diciamo pure pesante sugli occhi e con prodotti di make-up tradizionale non bio a lunga tenuta ma questo fluido color oro riesce a sciogliere e togliere ogni traccia di trucco senza creare alcun fastidio all'occhio, senza bruciore e senza quella fastidiosa sensazione di "appannamento". Potete utilizzarlo sia per struccare gli occhi che tutto il viso come primo step nella doppia detersione. Il mio consiglio spassionato quando struccate gli occhi è di non utilizzare assolutamente direttamente le dita delle mani con il fluido perché altrimenti andate inevitabilmente a sollecitare e stropicciare tutta la delicatissima zona perioculare creando, per quanto voi crediate di essere leggere ma credetemi non lo siete, uno sfregamento dannoso che a lungo andare andrà a segnare la delicata e sottile cute del contorno occhi. Inoltre utilizzando le dita scioglierete tutto il trucco non solo sull'occhio ma anche tutto intorno con il rischio che dei residui di trucco entrino nell'occhio e che si creino anche dei micro granuli/grumi di mascara che andrebbero a "grattare" mentre massaggiate. L'occhio e di conseguenza tutta la zona che fa da contorno non va mai massaggiato ne toccato non solo durante la delicatissima fase di struccaggio ma anche quando andate ad applicare la crema specifica. Quindi io lo utilizzo con un dischetto di cotone o se preferite in microfibra -ma io non mi ci trovo perché sempre troppo "aggressivo" almeno per me-che bagno precedentemente con acqua termale, poi aggiungo un po' di prodotto Fantomette, appoggio il dischetto sull'occhio senza muoverlo ma tenendolo immobile e premendo delicatamente di modo che il trucco abbia tempo di sciogliersi e lascio agire per almeno un 45 secondi. Tolgo e se necessario ripeto con molta calma l'operazione anche più volte sino a quando la zona sarà pulita. Voi mi direte che così si spreca troppo prodotto ma io preferisco consumare un po' di prodotto in più piuttosto che segnarmi il contorno occhi. Se ho bisogno di struccare meglio le ciglia faccio scorrere su e giù il dischetto dal lato pulito piegandolo in due solo ed esclusivamente sulle ciglia senza toccare la pelle. Ricordatevi che questa fase di strucco che è tra le più importanti nella routine giornaliera per farla bene e con tutti i crismi del caso richiede molto tempo quindi non abbiate fretta ma prendetevi tutto il tempo che richiede per non ritrovarvi magari tra qualche anno con la pelle segnata prematuramente. Per il resto del viso potete utilizzare tranquillamente le dita ma mi raccomando sempre delicatamente perché non state impastando.
Ringrazio SILVY GREEN per questa bellissima recensione ❣️